Durella il vitigno autoctono da Metodo Classico

La Durella è un vitigno autoctono

Durella il vitigno autoctono da Metodo Classico

La Durella è un vitigno autoctono a bacca bianca nella zona dei Monte Lessini, fra Verona e Vicenza e consente di produrre il vino Monti Lessini Durello DOC.

Si parla del vitigno Durella dal 1700, ma con un nome differente, ossia Durasena. Dal ‘900 le cantine iniziarono a credere di più in queste uve, tanto da commercializzarne piccole dosi anche oltreoceano, in particolare negli Stati Uniti d’America.

Da quel momento anche altre regioni hanno iniziato a coltivare l’uva Durella, come ad esempio l’Emilia Romagna e la Toscana.

Il suolo ideale per la coltivazione della Durella è di tipo vulcanico, in quanto l’uva deve beneficiare dei minerali contenuti all’interno del terreno. È questo il modo migliore per arricchire l’acidità del vino in modo naturale.

I dati ricavanti da vendite e consumi dicono che i vini prodotti dalla Durella sono molto apprezzati in versione ferma, vivace o anche passito, ma sono gli spumanti che raccolgono il maggior numero di consensi.

Durella abbinamenti del vino versatile dai mille usi

L’ultima riscoperta di questo vitigno risale agli ’80, quando ancora il suo utilizzo era limitato alla produzione di vini fermi o in blend con altri vini per la realizzazione di spumanti.

Oggi il Durello Lessini vanta la DOC Monti Lessini in quattro varianti. Fermo, vivace, spumante e passito. Si tratta di una produzione di circa 700.000 bottiglie all’anno, da parte di quelle aziende che rientrano nel Consorzio Tutela Vino Lessini Durello.

Il Monti Lessini Durello Metodo Classico è una delle eccellenze della regione. Si produce con le uve del territorio veronese e vicentino ed è diventato un DOC nel 2011.

Prima era vinificato con macerazione delle parti solide, pertanto il sapore risultava acidulo, dalla fine del ‘900 si è passati alla vinificazione in bianco. Il risultato è un prodotto adatto alla spumantizzazione.

Prodotti come il Durello spumante brut si presta molto bene per aperitivi a base di fritture, prodotti da forno e pesce. Perfetti gli abbinamenti con i piatti della tradizione veneta come il baccalà alla vicentina, il risotto con il radicchio e anche con la trippa in umido.

Durella origine e zone di produzione

La Durella fa parte di una tradizione vinicola antica. Pare addirittura che in Valle dell’Alpone, in provincia di Verona, fra i fossili della zona, sia stata ritrovata traccia di questo vitigno.

Fino al ‘900, la vinificazione con macerazione delle parti solide lo rendeva acidulo e astringente e pertanto utilizzabile per aumentare il tenore acido di altri vini.

Il vitigno Durella è coltivato secondo la tradizionale metodologia a pergola veronese. È un’uva che predilige terreni vulcanici e basaltici, come quelli dei Monti Lessini. Tende ad adattarsi molto bene alle zone collinari più elevate.

In particolare la DOC Monti Lessino Durello si coltiva sui pendii della Val d’Illasi, della Val Tramigna e della Val d’Alpone nel veronese. Nel vicentino invece in Val di Chiampo, Valle dell’Agno e Val Leogra.

Il prezzo di uno spumante a base di Durella può costare dai 10 ai 35 euro. Si tratta di una nicchia di prodotti poco conosciuta data la recente scoperta di questa vinificazione. Si è agli inizi di quella che è una nuova eccellenza dall’elevato potenziale del territorio italiano.

Vitigno Durella caratteristiche dei vini prodotti

Grazie alla freschezza che presenta, la Durella si presta bene alle vinificazioni con Metodo Classico. L’acidità consistente permette anche di dar vita a eccellenti passiti.

Il Durello è un vino che tende a migliorare le proprie caratteristiche col tempo, quindi perfetto per l’invecchiamento, che a volte supera anche i 10 anni.

Il Durello fermo è un vino dalla grande longevità. Si tratta di un bianco che può riposare per lunghi periodi in cantina, ammorbidendo la sua acidità ed acquistando aromi e sentori più complessi, con sentori minerali e di frutta esotica.

Il Durello spumante può essere vinificato con il metodo charmat, ma è con il metodo classico che il vino riesce ad esprimere al meglio tutte le sue caratteristiche. La rifermentazione in bottiglia conferisce la perfetta complessità degli aromi. Il Monti Lessini Durello Doc è l’unica denominazione in Italia a produrre metodo classico esclusivamente con uva autoctona.

Il Durello passito è ideale per accompagnare i dessert. In particolare il Monti Lessini Durello Passito è degno di nota. Prodotto con uva Durella fatta appassire per almeno quattro mesi, presenta un’acidità bilanciata dal contenuto zuccherino.

About the Author /

info@geppa.it

Laurea in giurisprudenza e una grande curiosità per il cibo e il vino. Il mondo del vino mi ha tirata con forza per il bavero della giacca e ora è diventato il mio lavoro a tempo pieno. Sono docente e degustatore ufficiale Fisar da quasi una decina d’anni (come passa veloce il tempo), ho collaborato con il blog WiningPress di Umberto Gambino e ora faccio parte della squadra di degustatori di Slow Wine. Assaggio, scrivo, insegno. Acquista in cantina è il progetto che unisce la mia attitudine alla divulgazione e alla trasmissione della conoscenza con l’anima più concreta che ho sviluppato nel mio percorso di studio e di lavoro, e che ora mi ha fatto scoprire le potenzialità dei social media e dell’e-commerce. Il mio sogno è la diffusione a macchia d’olio di una corretta cultura legata a ciò che mangiamo e beviamo. Senza paroloni o sovrastrutture. Il vino e il cibo devono essere buoni, semplici, rispettosi dell’ambiente e avere un prezzo giusto. Difficile? Di questi tempi forse sì, ma su Acquista in cantina cercheremo di far trovare prodotti con queste caratteristiche e di farli conoscere in modo semplice.