Il Primitivo, anima pugliese

Il Primitivo, vitigno anima della viticoltura pugliese

Il Primitivo, anima pugliese

Il Primitivo, vitigno anima della viticoltura pugliese, è un’uva a bacca nera diffuso dall’Abruzzo fino alla Sicilia. Trova il suo territorio ideale in Puglia, nella zona di Manduria.

L’ipotesi più probabile vede questo vitigno importato in Puglia dagli Illiri 2000 anni fa, direttamente dalle regioni balcaniche. Il successo arrivò già allora, quando i Fenici iniziarono a commerciarlo in tutto il bacino del Mediterraneo.

Il Primitivo era anticamente un vino da taglio, ma più recentemente, con la scoperta di nuove tecniche di vinificazione, è diventato uno dei vitigni più apprezzati a livello internazionale.

Prende il nome dal fatto che ha maturazione precoce.

Il Primitivo produce un vino dal colore intenso e di grande struttura. Negli anni ’90 trova già grande diffusione, in quanto la superficie destinata alla sua coltivazione era pari a 17.000 ettari. Un continuo crescendo che ancora oggi lo vede al centro di riconoscimenti.

Vino Primitivo abbinamenti gastronomici

Il Primitivo è diffuso in tutto il Sud Italia, con la maggior concentrazione di superficie coltivata in Puglia. Si tratta di un vitigno esigente e che risente dei lunghi periodi di siccità, così come di quelli di umidità.

Avendo grappoli compatti, gli acini si trovano a stretto contatto l’uno con l’altro. Per questo motivo il Primitivo risente dell’umidità, in quanto questa aumenta la possibilità di formazione delle muffe. Predilige climi secchi, dove le piogge sono frequenti, ma di breve durata, in modo da consentire al grappolo di asciugarsi velocemente.

Alla vista il Primitivo si presenta di colore rubino intenso. Le sfumature tendono al violaceo in base al grado di invecchiamento. Il profumo è quello dei frutti rossi, con note speziate di cannella, pepe e cacao.

Il sapore avvolgente di questo vino lo rende perfetto se abbinato a carni, sia stufate che grigliate, ma anche salumi dalla stagionatura importante, zuppe saporite e formaggi.

Il Primitivo di Manduria Dolce Naturale Docg è ottimo in abbinamento con ai dessert. Perfetto l’accompagnamento a frolle, cioccolati e frutta secca.

Primitivo origine e zone di produzione

Il Primitivo deve il suo nome ad un sacerdote di Gioia del Colle, che nel ‘700 studiò questo vitigno. Facendo un confronto con altre piante, vide che questa aveva una maturazione precoce rispetto alle altre prese in esame, pertanto gli venne dato questo nome.

In Italia arrivò dall’Adriatico per mano degli Illiri, che lo portarono dai Balcani. Qui resistette anche alle nuove varietà importate dai greci, che presero piede in Campania e in Lucania, ma non in Puglia, dove rimasero fedeli al Primitivo.

In Campania troviamo il Primitivo in una tipologia della Falerno del Massico Doc, dove mantiene le caratteristiche di grande struttura e potenza, unite a una considerevole morbidezza al sorso.

Nella nostra enoteca online potrai scegliere tra le migliori versioni di Primitivo, sempre con un ottimo rapporto qualità prezzo.

About the Author /

info@geppa.it

Laurea in giurisprudenza e una grande curiosità per il cibo e il vino. Il mondo del vino mi ha tirata con forza per il bavero della giacca e ora è diventato il mio lavoro a tempo pieno. Sono docente e degustatore ufficiale Fisar da quasi una decina d’anni (come passa veloce il tempo), ho collaborato con il blog WiningPress di Umberto Gambino e ora faccio parte della squadra di degustatori di Slow Wine. Assaggio, scrivo, insegno. Acquista in cantina è il progetto che unisce la mia attitudine alla divulgazione e alla trasmissione della conoscenza con l’anima più concreta che ho sviluppato nel mio percorso di studio e di lavoro, e che ora mi ha fatto scoprire le potenzialità dei social media e dell’e-commerce. Il mio sogno è la diffusione a macchia d’olio di una corretta cultura legata a ciò che mangiamo e beviamo. Senza paroloni o sovrastrutture. Il vino e il cibo devono essere buoni, semplici, rispettosi dell’ambiente e avere un prezzo giusto. Difficile? Di questi tempi forse sì, ma su Acquista in cantina cercheremo di far trovare prodotti con queste caratteristiche e di farli conoscere in modo semplice.