Il territorio delle Langhe

Il territorio della Langhe

Il territorio delle Langhe

Il territorio delle Langhe si trova tra Asti e Cuneo, nel Piemonte meridionale. Qui vengono prodotti alcuni tra i migliori vini rossi italiani, conosciuti in tutto il mondo. Le Langhe sono caratterizzate da incantevoli paesaggi naturali, dove i borghi sorgono arroccato sui colli, retaggio di un’epoca medievale dove lo scopo principale era difendersi ed avere il controllo sui confini.

Questa caratteristica ha reso questi piccoli paesi centro di un turismo enologico legato alla bellezza dei luoghi e ai panorami che si possono godere da queste alture. Vigneti, castelli, torri ed edifici storici, tutti a portata di mano.

Un turismo del vino incentivato anche da molte iniziative che prendono piede nel territorio delle Langhe. Il museo del vino di Barolo si contende il primato delle visite con l’Enoteca Regionale Piemontese di Grinzane Cavour. I vigneti curati fanno da sfondo ad opere artistiche che personaggi proveniente da tutto il mondo installano per rendere il tutto ancora più unico.

Una cultura enologica che si ritrova anche passeggiando per i centri storici. Non è raro trovare botteghe e cantine in cui degustare i vini tipici delle Langhe, magari accompagnati dai prodotti locali, anch’essi eccellenza della regione.

È proprio qui che questo tipo di turismo è nato, prendendo poi piede in tutto il mondo. D’altronde, da un luogo che offre prodotti pregiati come il tartufo bianco d’Alba, la nocciola tonda gentile IGP e formaggi come il Castelmagno, la Toma e la Robiola di Roccaverano, non ci si poteva aspettare meno.

I vini delle Langhe in Piemonte sono tutelati da un Consorzio che si pone l’obiettivo di preservare e diffondere una cultura enologica caratteristica del territorio. I vitigni utilizzati sono principalmente il Nebbiolo e il Dolcetto.Gli esponenti maggiori di questo Consorzio sono il Barolo, il Barbaresco, il Dogliani, il Nebbiolo e il Dolcetto. Sono solo alcune delle eccellenze che si possono qui trovare.

Dal 2014 le Langhe rientrano fra i bene patrimonio UNESCO grazie alla bellezza del paesaggio, talmente curato da sembrare un dipinto. Esistono diversi tipi di Langhe: quella del Barolo, del Barbaresco, del Dolcetto, ma anche quelle legate alla tradizione culinaria della nocciola, dei formaggi e dei funghi.

Esistono circa 300 cantine disseminate sul territorio dove poter vivere un’esperienza sensoriale che coinvolgerà gusto, olfatto e vista. Sempre più spesso vengono offerte esperienze per provare l’emozione di una vendemmia. Un modo per scoprire un territorio, ma anche un’attività che da secoli regola la quotidianità delle persone locali.

I migliori vini delle Langhe

Barbera d’Alba DOC

Ottenuto dalla vinificazione in purezza del vitigno Barbera. Capita di trovarlo anche in ben con un 15% di Nebbiolo per mitigarne l’eccessiva acidità. È caratterizzato da profumi intensi e da un sapore asciutto e sapido.

Langhe Nebbiolo DOC

Ottenuto dalle uve Nebbiolo in purezza o in blend con una percentuale minima dell’85%. La restante parte proviene da vitigni autorizzati dal disciplinare. Un vino corposo, propenso all’invecchiamento e dalla spiccata struttura.

Langhe Arneis DOC

Il vino bianco delle Langhe, ottenuto da uve Arneis per una percentuale minima dell’85%. Caratterizzato da un colore giallo paglierino e da un sapore asciutto e fresco. Ottimo con i prodotti tipici della tradizione piemontese.

Dolcetto d’Alba DOC

Prodotto in purezza da uve Dolcetto a bacca nera, tipiche del Piemonte. dal colore rubino intenso, presenta sentori di frutta fresca e fiori. Un sapore persistente e strutturato, perfetto con i primi piatti e la carne della tradizione culinaria locale.

About the Author /

info@geppa.it

Laurea in giurisprudenza e una grande curiosità per il cibo e il vino. Il mondo del vino mi ha tirata con forza per il bavero della giacca e ora è diventato il mio lavoro a tempo pieno. Sono docente e degustatore ufficiale Fisar da quasi una decina d’anni (come passa veloce il tempo), ho collaborato con il blog WiningPress di Umberto Gambino e ora faccio parte della squadra di degustatori di Slow Wine. Assaggio, scrivo, insegno. Acquista in cantina è il progetto che unisce la mia attitudine alla divulgazione e alla trasmissione della conoscenza con l’anima più concreta che ho sviluppato nel mio percorso di studio e di lavoro, e che ora mi ha fatto scoprire le potenzialità dei social media e dell’e-commerce. Il mio sogno è la diffusione a macchia d’olio di una corretta cultura legata a ciò che mangiamo e beviamo. Senza paroloni o sovrastrutture. Il vino e il cibo devono essere buoni, semplici, rispettosi dell’ambiente e avere un prezzo giusto. Difficile? Di questi tempi forse sì, ma su Acquista in cantina cercheremo di far trovare prodotti con queste caratteristiche e di farli conoscere in modo semplice.