Il Refosco, vitigno del Friuli

Il Refosco è un vitigno del Friuli

Il Refosco, vitigno del Friuli

Il Refosco è un vitigno del Friuli molto antico, menzionato fin in epoca romana e presente in molti banchetti durante il medioevo.

Parlare di Refosco potrebbe essere scorretto, in funzione del fatto che ne esistono tre varianti: il Refosco dal Peduncolo Rosso, il Refosco dal Peduncolo Verde e il Rifoscon.

Quello che ad oggi è in grado di dare i migliori risultati è il Refosco dal Peduncolo Rosso, che viene utilizzato per la produzione di otto DOC regionali.

Il risultato è dato da vini ricchi di struttura ed eleganti, con un elevato tenore alcolico e una buona acidità. Il prodotto finale risulta così bilanciato.

Gli studi hanno dimostrato che il Refosco trovi il suo terreno ideale sui Colli Orientali del Friuli, su terreni marnosi e che necessiti di una raccolta tardiva.

Refosco abbinamenti del vino friulano

Il Refosco consente di avere vini affinati in barriques, ma anche in acciaio. I primi risultano all’aspetto di un intenso color rubino, con riflessi tendenti al viola nei primi anni.

Il profumo è floreale, fruttato e con sentori di spezie. Il grado alcolico tende ad essere importante, ma anche bilanciato dalla componente tannica ben costruita,

Questa caratteristica consente l’affinamento in botti di legno, dando così vita a dei vini Refosco morbidi, ma importanti, perfetti se abbinati a piatti di selvaggina o a formaggi stagionati ed erborinati.

Le versioni più giovani sono più delicate, ma anche meno apprezzate rispetto ad un vino Refosco invecchiato che riesce a dare il meglio di sé grazie al suo percorso.

Un Refosco dal Peduncolo Rosso giovane ha una personalità tale da essere adatto a tutto il pasto, grazie alle sue caratteristiche acidule e alla sua gradazione alcolica meno importante nelle versioni più agili.

Origine del Refosco nella storia

Le origini del Refosco risalgono a tempi antichi. I romani erano soliti consumarlo ed elogiarlo per la colorazione del suo grappolo e dei suoi acini. Il suo nome era infatti rap fosc, grappolo scuro, da cui è poi derivato il nome attuale.

Molto diffuso nel Medioevo, era una presenza fissa nei banchetti di corte, accompagnato quasi sempre da Ribolla, Ramandolo e Picolit. Era già all’epoca un vino molto rinomato.

Nel 1347 viene citato dagli annali del comune di Udine. Viene definito, insieme alla Ribolla Gialla, uno dei vitigni migliori e più costosi, grazie alle sue caratteristiche di pregio e prestigio.

Giacomo Casanova ne parla come merce di scambio molto ambita nella sua epoca e utilizzata dalla repubblica della Serenissima. Si parla di Refosco anche in trattati di agronomia e in opere letterarie.

Il Refosco dal Peduncolo Rosso, secondo Plinio il Vecchio ha origine dal vitigno Picinum, autoctono del Friuli Venezia Giulia. Da qui ha poi dato il via ad altre varietà e mutazioni che lo hanno portato a dividersi nelle tre macrocategorie.

Refosco caratteristiche dei vini e zone di produzione

I vini prodotti da Refosco sono caratterizzati da un notevole spessore, soprattutto se affinati ed invecchiati. Presentano un bouquet ampio e caldo con toni speziati e note di frutti rossi. Non mancano i profumi terrosi e balsamici.

Non risulta pungente, ma elegante. Al palato il Refosco è fresco, con tannini vigorosi e dal gusto morbido. Si potranno scorgere sentori di pepe, eucalipto e liquirizia.

Si tendono a preferire vini con almeno due anni di invecchiamento, non semplici da trovare, ma di qualità nettamente superiore rispetto alle versioni giovani. Spesso denigrato, in realtà il Refosco è una delle migliori eccellenze italiane.

Il Refosco del Friuli Venezia Giulia è un vitigno autoctono, che ha qui trovato il terroir ideale per sviluppare al meglio le sue caratteristiche. Il Colli Orientali del Friuli Sottozona Refosco di Faedis DOC, è previsto l’utilizzo di Refosco Nostrano in purezza.

Il Refosco da Peduncolo Rosso Veneto IGP è vinificato in purezza nella regione Veneto. In questa versione è molto apprezzato anche nelle prime fasi della giovinezza, abbinato a zuppe di legumi e o carni che non ne sovrastino i sapori.

Nella nostra enoteca online potrai scegliere tra le migliori versioni di Refosco, sempre con un ottimo rapporto qualità prezzo.

About the Author /

info@geppa.it

Laurea in giurisprudenza e una grande curiosità per il cibo e il vino. Il mondo del vino mi ha tirata con forza per il bavero della giacca e ora è diventato il mio lavoro a tempo pieno. Sono docente e degustatore ufficiale Fisar da quasi una decina d’anni (come passa veloce il tempo), ho collaborato con il blog WiningPress di Umberto Gambino e ora faccio parte della squadra di degustatori di Slow Wine. Assaggio, scrivo, insegno. Acquista in cantina è il progetto che unisce la mia attitudine alla divulgazione e alla trasmissione della conoscenza con l’anima più concreta che ho sviluppato nel mio percorso di studio e di lavoro, e che ora mi ha fatto scoprire le potenzialità dei social media e dell’e-commerce. Il mio sogno è la diffusione a macchia d’olio di una corretta cultura legata a ciò che mangiamo e beviamo. Senza paroloni o sovrastrutture. Il vino e il cibo devono essere buoni, semplici, rispettosi dell’ambiente e avere un prezzo giusto. Difficile? Di questi tempi forse sì, ma su Acquista in cantina cercheremo di far trovare prodotti con queste caratteristiche e di farli conoscere in modo semplice.